ITINERARI ITINERARI IN EUROPA

LISBONA: cosa vedere in 4 giorni

lisbona cosa vedere 4 giorni

Come puoi notare, Lisbona è una città davvero ricca e corposa, per cui consiglio un soggiorno di almeno tre giorni pieni (voli esclusi); un weekend con la classica partenza il venerdì sera e ritorno domenica sera è piuttosto risicato.

Nel caso del weekend ti consiglio di fare:

  • PRIMO GIORNO: soltanto un giro tra i quartieri Baixa, Bairro Alto e Chiado (vedi post sotto dedicato).
  • Il SECONDO GIORNO: lo puoi dedicare alla sola visita di Belèm (magari scegliendo in quale attrazione entrare), oppure alla sola visita all’Alfama e, se ti avanza tempo, piuttosto fermati in qualche locale ad assaggiare i Pasteis de Nata o il baccalà fritto, cibi super tipici. Questo perchè poi verso sera, dovrai recarti in aeroporto in tempo utile! Comunque qui sotto nei vari post trovi tutte le informazioni utili anche per le tempistiche.

LISBONA: cosa vedere in 3 /4 giorni – il nostro itinerario

GITA A CACILLHAS – MEZZA GIORNATA

Cacillhas si trova al di là del fiume Tago, per cui per raggiungerla dovrai prendere un traghetto e successivamente un bus: per questo la visita richiede almeno una mezza giornata. E’ una zona che ti consiglio assolutamente di vedere perchè riesci a trovare un pezzo di San Francisco e un pezzo di Rio de Janeiro in un unico luogo: la statua del Cristo Rei, il Golden Gate portoghese,  per non parlare della magnifica vista che hai sul ponte. Se sei interessato, ecco il link all’articolo specifico per questa gita dove troverai la nostra esperienza e tutte le info utili su come raggiungere il luogo.

VISITA AI QUARTIERI CENTRALI E LX FACTORY – 1 GIORNATA

Grazie all’itinerario suggeritoci da Lilly, un’italiana che vive a Lisbona, abbiamo dedicato la mattinata e una parte del pomeriggio attraverso i quartieri Bairro Alto, Chiado e Baixa.

Nel tardo pomeriggio siamo stati a Lx Factory dove abbiamo trascorso un paio d’ore avvolti in un’atmosfera vintage: quartiere molto interessante, diverso dagli altri, quartiere in cui gli artisti hanno dato vita al loro estro creando opere strane e davvero originali. Proprio qui la Livraria Ler Devagar unica nel suo genere, assolutamente da vedere! Lx Factory si trova a soli 15 minuti di tram da Praca do Comercio.

VISITA A BELEM E ALFAMA – 1 GIORNATA

Questo itinerario è abbastanza impegnativo: il tram che in mezz’ora ti porta da Praca do Comercio a Belem è sempre molto affollato. Per questo meglio partire per visitare questo quartiere la mattina presto. Una volta arrivato ti renderai subito conto che il sito è vastissimo: almeno un chilometro e mezzo ad arrivare dalla fermata del tram alla Torre, e altrettanto per il ritorno. Le code per visitare i monumenti erano terribili già a Marzo, non oso immaginare più avanti nei mesi! Qui devi prendere una decisione: se vuoi vedere ed entrare in tutti i monumenti, dovrai mettere in conto una giornata intera. A noi interessava farci un’idea del posto e ci è bastato vedere tutto dall’esterno (la magnificenza si vede lo stesso). L’unica attrazione che abbiamo voluto visitare all’interno è stato il Monastero dos Jeronimos che definirei imperdibile. Facendo in questo modo, riesci a risparmiare tempo, se come noi non ne hai a sufficienza, per farci stare qualcos’altro nel pomeriggio.

Il pomeriggio l’abbiamo dedicato completamente all’Alfama e a tutte le sue attrazioni: dicono che sia molto dura camminare in Alfama! Certo, le stradine sono acciottolate e molte con delle belle salite, ma sinceramente noi non abbiamo mai avuto necessità di prendere il tram. Se sei abituato a camminare, vedrai che non sarà un problema; in alternativa sai che il tram passa sempre! Devo anche ammettere che l’Alfama è un quartiere così pittoresco, pieno di colori, di fantastici miradores e di musica ad ogni angolo, che è difficile annoiarsi! Soprattutto è difficile che si cammini in continuazione attraverso strade impervie: non siamo su un sentiero di montagna, e non dobbiamo raggiungere nessuna vetta. Ad ogni passo ci si ferma almeno mezz’ora per fotografare il tram che scende (la classica cartolina), per ascoltare gli artisti che suonano, e per godere dell’atmosfera di vita vacanziera che ci regalano ad ogni angolo, o per gioire delle viste sulla città che sono davvero impagabili!

VISITA A SINTRA E CABO DA ROCA – 1 GIORNATA

Nonostante sia una delle attrazioni più turistiche, non te la puoi proprio perdere. Anche qui purtroppo bisogna fare una scelta: vedere tutto ciò che Sintra offre ti richiede almeno due / tre giorni ma, se anche tu come noi hai un solo giorno, dovrai scegliere se optare per una guida locale, che ti mostri le attrazioni che ti interessano di più e soprattutto ti faccia risparmiare tempo, oppure scegliere di visitare Sintra a bordo dei bus turistici, sempre operando una scelta sulle varie attrazioni da visitare ma con un ritmo di tour più lento.

Nell’articolo dedicato troverai tutte le info utili.

Nell’articolo trovi anche l’escursione a Cabo da Roca

DOVE MANGIARE A LISBONA

Ristorante Prima Pasta in Rua da Madalena: qui mi devi scusare perchè questo è un ristorante italiano e so che non si dovrebbe fare all’estero, ma quella sera eravamo stanchi e stremati dalla fame: avevamo messo
il navigatore e il primo ad uscire è stato questo ristorante.

E’ in centro ma posto in una via interna quindi inizialmente non facilissimo da trovare: il cibo è davvero squisito e anche la pasta col pesce non era niente male così come la pizza. Ci siamo trovati così bene che ci siamo ritornati ogni sera, tranne l’ultima, constatando con piacere che, nonostante fosse in una via laterale, era sempre pieno zeppo di gente, soprattutto famiglie con bambini.
Personale gentile e disponibile e la cifra si aggirava sempre intorno alle 30 Euro in due.


Boteco da Fà in Rua do Vigario: piccolo ma super caratteristico locale situato in Alfama dove abbiamo mangiato piatti tipici portoghesi con dolci favolosi. In più abbiamo avuto la possibilità di assistere ad uno
spettacolo di Fado: questo locale è considerato infatti Patrimonio Unesco. Il proprietario molto gentile si dava da fare in mille modi. Questo è un locale con Fado per tutte le tasche: noi abbiamo speso circa 56 Euro
per due piatti di riso con i gamberetti, bibite e dolce (lo spettacolo di fado è compreso nella cena); solitamente vai a spendere la stessa cifra a testa, e quello è il Fado che si fa pagare!

Clicca qui per avere un
elenco completo dei locali dove si assiste al Fado senza trappole per turisti, da quelli più economici a quelli più cari (articolo di un’italiana che vive a Lisbona).


Paco d’Agua in Praca do Comercio: bar centralissimo adatto per un pranzo veloce. Offrono toast, hamburger, crépes dolci o salate e insalate. Noi abbiamo mangiato due super toast con bibite prima di
ripartire verso l’aeroporto per il rientro. Molto bello perchè ha i tavolini fuori quindi in caso di bel tempo ti prendi anche un pò di sole. I toast erano ottimi ma devo dire che la cordialità non è il loro forte e soprattutto non sono molto organizzati: se hai fretta non è il posto giusto!


Fabrica de Nata: posto nella via centrale “Rua Augusta”, dove puoi assaggiare i famosi “Pastel de Nata”. Si vede tutto il processo di creazione del dolce tipico portoghese (una sfoglia ripiena con crema, il tutto
servito caldo) e si può salire al piano superiore per gustare con calma.


Casa Portuguesa Pastel de Bachalau: sempre nella via centrale “Rua Augusta”, cucinano dei baccalà fritti che sono la fine del mondo. Io non sono di fritti in generale, ma questo è davvero un fritto molto poco unto.

FORSE PUO’ INTERESSARTI ANCHE: il nostro viaggio del Portogallo da nord a sud in 10 giorni spiegato tappa per tappa.

Grazie per aver letto fin qui. Se l’articolo ti è stato utile, potresti ricompensare il mio impegno, volto a darti info più chiare e complete possibili, lasciando qui sotto un commento. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *