EVENTI ITALIA Lombardia

APERITIVO ROMANTICO NELLE GROTTE DI RESCIA:
un’idea originale e una location top

Grotte di Rescia Claino aperigrotta

APERIGROTTA GROTTE DI RESCIA A CLAINO CON OSTENO

GROTTE DI RESCIA:

Aperigrotta: un aperitivo romantico nelle grotte

Fare una sorpresa inaspettata ma soprattutto originale e terribilmente romantica per festeggiare il tuo anniversario? Alle Grotte di Rescia puoi!

Immaginati una visita alle grotte in cui ci siete solo tu e lui/lei senza nessun altro visitatore, se vuoi senza nemmeno la guida. Un tour fatto in tutta calma, alla luce delle torce, soffermandoti sui dettagli che vuoi, facendo tutte le foto che vuoi, secondo tempistiche che decidi solo tu.

Immaginati di seguire un percorso, alla cui fine trovi un tavolo solo per due apparecchiato di ogni ben di dio, il tutto all’interno di una grotta illuminata dalla tenue luce delle candele e delle lanterne poste ai lati della via che stai percorrendo. Non è romantico?

Potrebbe questo essere il luogo giusto, non solo per semplici anniversari, ma anche per occasioni importanti come quando si vuole regalare un anello di fidanzamento, quando si vuole fare una proposta di matrimonio, quando si vorrebbe iniziare una convivenza, o quando si deve annunciare al proprio lui che diventerà papà!

Insomma, sono mille le scuse che si possono prendere per vivere un’esperienza simile! Potrebbe essere perfino un’occasione di riconciliazione se si vuole ad esempio riconquistare qualcuno. Ma vediamo nel dettaglio le varie opzioni che si possono scegliere e qualche info pratica.

Che tipo di Aperigrotta scegliere e info sull’evento
  1. Visita senza guida con aperitivo in piedi al bicchiere e stuzzichini: Euro 80; tempo di permanenza consentita 60 min.
  2. Visita senza guida con aperitivo al tavolo: Euro 120; tempo di permanenza prevista 90 min.
  3. Visita guidata con aperitivo al tavolo: Euro 160; tempo di permanenza consentito 90 min.
  • I prezzi si intendono per 2 persone
  • l’evento è totalmente privato e per questo è obbligatoria la prenotazione contattando la proprietaria, la signora Melania, al numero 334/9228491, oppure sul sito “Grotte di Rescia
  • Puoi scegliere se farti preparare l’aperitivo all’interno della grotta, oppure vicino alla cascata
  • L’aperitivo al tavolo comprende una bottiglia di rosso, bianco o prosecco; in alternativa si può avere un cocktail analcolico oppure su tua richiesta, il tutto accompagnato da piatti freddi preferibilmente a km 0.
  • Si può pagare SOLO IN CONTANTI.
  • ABBIGLIAMENTO: io consiglio che sia comodo e soprattutto mi porterei qualcosa di molto caldo, non tanto per la visita (camminando non abbiamo avuto così freddo, ma era anche metà settembre), quanto per quando ci si ferma al tavolo: bevendo e mangiando piatti freddi, ci si raffredda anche nel corpo. Melania comunque sta pensando di risolvere anche questo problema aggiungendo eventuali coperte e/o cuscini di pelo.
  • Le torce non c’è bisogno di portarle perché le danno loro
  • Il terreno non l’abbiamo trovato troppo scivoloso, e il percorso è illuminato anche dalla luce elettrica. Tuttavia è umido quindi bisogna prestare attenzione a dove si mettono i piedi: magari da evitare scarpe col tacco, meglio da ginnastica o comunque comode.
  • Per chi soffre gli spifferi d’aria, portarsi una sciarpa o qualcosa per coprirsi il collo: ogni tanto qualche folata la si sente.
Aperigrotta alle Grotte di Rescia: la nostra esperienza

Ho scelto questa esperienza per fare una sorpresa a mio marito per il nostro 20^ anno di matrimonio. Solitamente facevamo un viaggio, magari fuori dall’Europa, proprio in occasione dell’anniversario, ma quest’anno causa Covid non solo non è stato possibile, ma non ce la siamo nemmeno sentita di uscire dall’Italia!

Ecco quindi che ho trovato il modo affinché, come tutti gli altri, anche questo anniversario potesse diventare indimenticabile!

Io ho scelto l’opzione di mezzo: visita senza guida, che si è rivelata azzeccata per poter girare secondo i nostri tempi e fare tutte le foto che volevamo. Per le informazioni c’erano comunque i pannelli esplicativi: Melania ci ha solamente dato una piccola spiegazione iniziale per farci capire cosa andavamo a vedere. Inoltre l’aperitivo al tavolo è stato un bel modo per gustarsi in comodità e in tutta calma le prelibatezze che ci hanno fatto trovare!

Il percorso si snoda su due piani, passando da una grotta all’altra e ammirando la straordinaria opera che la natura è stata in grado di creare. Si arriva poi all’orrido Santa Giulia, con una terrazza panoramica che dà sulla cascata alta circa 70 mt, per entrare di nuovo all’interno delle grotte e, al termine del percorso, sentirsi come avvolti in una favola a lieto fine, è stata la più bella delle sensazioni!

Abbiamo trovato la tavola imbandita con tanti assaggini diversi: salumi, formaggi, insalata russa, insalata di riso, insalata di pesce, pomodorini freschi, frutta e pane bruschettato. Da bere ci hanno fatto trovare acqua fresca un paio di cocktail analcolici. Alla fine dell’ apericena eravamo molto sazi e soddisfatti.

Loro danno un tempo limite di permanenza, ma in realtà ci hanno permesso di prenderci tutto il tempo che volevamo tranquillamente, e alla fine siamo andati via quando l’abbiamo deciso noi. (Più o meno comunque il tempo che ci si ferma è quello indicato anche da loro).

Il caffè l’abbiamo bevuto in zona parcheggio, dove abbiamo anche goduto di un caldo tramonto quando siamo arrivati alle 18:00 (leggermente in anticipo :D): oltre alle grotte i proprietari hanno anche un campeggio dove c’è un bar; volendo viene preparata la pizza da gustare dopo l’apericena (se ce la fai; noi no).

La nostra serata è terminata davanti ad una romanticissima mezzaluna dorata!

La visita alle Grotte di Rescia

Le sette grotte di Rescia, unite in un unico complesso agli inizi del ‘900, si snodano lungo un percorso turistico di circa 500 mt.

Queste caverne rappresentano una rarità dovuta alla loro origine: si tratta infatti di cavità originate all’interno di colate di travertino, o altrimenti detto “tufo”.

L’azione dell’acqua nel corso degli anni ha scavato nel corso degli anni una serie di vuoti nel travertino, depositandovi spettacolari concrezioni.

Le Grotte di Rescia offrono la possibilità di osservare da vicino la vita di una grotta, dallo stato attivo, ancora in crescita, allo stato fossile.

I bambini si divertiranno molto ad esplorare le caverne con le torce e a cercare di riconoscere le forme degli animali che sembrano essersi create in alcune grotte, oppure addirittura delle sculture in altre.

Un evento che potrebbe interessare i più piccoli è il “Natale in Grotta“, mentre durante l’anno le grotte ospitano eventi culturali, mostre di arte e fotografia.

Come arrivare alle Grotte di Rescia

Le Grotte di Rescia si trovano in provincia di Como, sulla strada provinciale che collega Porlezza alla Valle d’Intelvi.

Si possono raggiungere sia via lago che via terra, passando per Como, Laglio fino ad Argegno, poi girare verso la Valle d’Intelvi e quindi Osteno. Qui trovi maggiori info.

Più o meno si impiega lo stesso tempo sia via terra che via lago: noi abbiamo preferito la prima opzione per non essere soggetti ad orario e per risparmiare qualcosa sul battello.

Dove parcheggiare alle Grotte di Rescia

Sulla sinistra se arrivi da Como, mentre sulla destra se arrivi dalla Tremezzina, trovi dei parcheggi scendendo verso il campeggio: è comunque tutto segnalato con cartelli. I posti sono purtroppo limitati.

CLAINO: cosa vedere e cosa fare nei dintorni delle grotte

Prima di raggiungere le grotte, visto che avevamo appuntamento per l’entrata alle 19:00, ci siamo fermati al borgo di dipinto di Claino, a 3,5 km dalle grotte. Si trova nelle frazione di Claino con Osteno, si affaccia sul Lago di Lugano ed è circondato dai monti comaschi.

Se vuoi sapere cosa vedere e cosa fare a Claino con Osteno (anche con bambini), ecco il mio articolo dedicato.

Grazie per aver letto fin qui. Se l’articolo ti è stato utile, potresti ricompensare il mio impegno, volto a darti info più chiare e complete possibili, lasciando qui sotto un commento. Grazie.

Se vuoi sostenere il mio blog, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie e richiede i tuoi dati personali per migliorare la tua esperienza di navigazione.