TREKKING

TREKKING COMO:
una gita in Valperlana

trekking como valperlana

TREKKING COMO VALPERLANA

L’itinerario che ti propongo è un connubio tra natura e cultura: un’ abbazia medievale, San Benedetto in Valperlana, circondata da una natura silenziosa che suscita un senso di pace, e il Santuario della Madonna del Soccorso, anch’esso di epoca medievale che, grazie alle sue cappelle dedicate ai misteri del Rosario, si trasforma in un vero e proprio Sacro Monte, considerato da pochi anni patrimonio dell’UNESCO. Adatto ai bambini

ITINERARIO IN BREVE

📌arrivare a Lenno (lago di Como) e raggiungere l’Abbazia dell’Acquafredda (329 mt.) dove si può lasciare l’auto. Dunque si sale a piedi, a sinistra del suo ingresso, attraverso l’Antica Via di San Benedetto direzione Val Perlana, per visitare l’Abbazia di San Benedetto (salita di circa 1 h e mezza)

Visita dell’abbazia di San Benedetto

Si tratta di un bellissimo monastero benedettino ancora in ottime condizioni (815 mt.): faceva parte un tempo di un complesso architettonico più ampio del quale rimane ancora qualche traccia.
Al termine della passeggiata sopra descritta la si intravede tra i rami degli alberi; questa è l’immagine che più mi ha colpita appena arrivata lassù. Lo stupore è aumentato con l’avanzare dei miei passi: una chiesa isolata, circondata da una natura meravigliosa e silenziosa che si sposa bene con quell’edificio sacro, meditativo, di pace, semplice nella sua struttura, com’è tipico nella prima arte romanica, ma di grande effetto ottico.

Visitata l’abbazia si hanno 2 possibilità:


1>> OPZIONE BAMBINI : si ridiscende prendendo l’indicazione per Ossuccio – Santuario della Beata Vergine del Soccorso e si visita il santuario. Si imbocca poi il viale acciottolato del Sacro Monte passando attraverso le diverse cappelle. Al termine, una breve risalita verso sinistra riporta alla macchina.

2>> OPZIONE ADULTI E BAMBINI CHE CAMMINANO: si riparte dall’Abbazia di San Benedetto e si continua, prendendo il sentiero dietro la chiesa, per arrivare al Rifugio Boffalora (1250 mt.) in circa un’oretta, se non ricordo male. Il sentiero me lo ricordo abbastanza ripido e stretto, ma pieno di scenari paesaggistici fantastici e piccoli borghi rurali. Noi siamo andati con nostra figlia che allora aveva 6 anni e ce l’ha fatta, perchè abituata a camminare, però è piuttosto impegnativa come strada, sia all’andata (tutta salita che rampa) che al ritorno (tutta discesa spacca ginocchia per quasi 3 ore fino alla macchina).

TREKKING COMO VALPERLANA

⇒Quando siamo arrivati al rifugio, nonostante fosse già aprile, abbiamo trovato ancora sprazzi de neve. Ci siamo riposati sul prato, dove abbiamo anche fatto il pic-nic e poi siamo scesi per tornare alla macchina.

[[𝗡𝗕: il rifugio Boffalora è raggiungibile anche in auto]].

⇒Prima di tornare all’auto, abbiamo raggiunto il Santuario della Beata Vergine del Soccorso ad Ossuccio, che si trova sulla strada del ritorno (lo stesso di cui ti parlavo all’inizio di questo post).
Il complesso monumentale del Sacro Monte e del Santuario della Madonna del Soccorso di Ossuccio è dislocato lungo un sentiero di circa un chilometro. Fu eretto nel XVII secolo in seguito a un miracolo. Le foto qui sotto ti mostrano il panorama che si vede da quella zona.

➡️Come in molti santuari della zona, si costruì un percorso per raggiungere la Madonna del Soccorso, consistente in un lungo viale acciottolato fiancheggiato da quattordici cappelle, esempi di sobria architettura barocca, ognuna della quali è dedicata a un Mistero del Santo Rosario.

➡️Il Sacro Monte di Ossuccio è stato iscritto nel 2003 nel Patrimonio mondiale dell’Unesco e, ogni anno l’8 settembre, si festeggia la Beata Vergine del Soccorso con grande affluenza di fedeli da ogni parte del comasco.

TREKKING COMO VALPERLANA

Grazie per aver letto fin qui. Se l’articolo ti è stato utile, potresti ricompensare il mio impegno, volto a darti info più chiare e complete possibili, lasciando qui sotto un commento. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *